VTgiornalismo

 

Politica

 

Attualità

 

Cultura

 

Società

 

Arte

 

VTimmobiliare

 

VTstore

 

VTricordi

 

VTviaggi

 

Archivio

 

Plug-in

 

Contatti

 

360°?

 

HOME PAGE

 

 

 

.

 

 

 

 

   CULTURA

 

03/11/2001

Concorso Internazionale Antonio de Curtis - IV Edizione

Un premio all'insegna dell'umanità

 

Martedì 23 ottobre 2001 si è tenuta presso Palazzo Barberini in Roma la premiazione della quarta edizione del Concorso Internazionale Antonio de Curtis. Patrocinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Senato della Repubblica, dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dal Ministero della Pubblica Istruzione, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma e di Salerno, dall'Assessorato alle Politiche Culturali dei comuni di Salerno e Napoli, da Arte e Cultura (CLACS-CISL). Il Premio "Totò" nasce allo scopo di premiare le migliori iniziative culturali, ma anche sociali, assistenziali e filantropiche all'insegna di quella stessa profonda umanità che distinse il grande comico. Antonio de Curtis, come è noto, fu un personaggio amatissimo non solo per la sua dote di saper comunicare, al di là della napoletanità e della meridionalità, una comicità universale. Egli seppe essere anche un uomo generoso che mise a disposizione di amici e spesso perfino di sconosciuti le proprie sostanze. Questa idea della cultura e della generosità si è perciò voluta rinnovare con riconoscimenti ufficiali, tra cui tre medaglie d'argento donate dalla Presidenza della Repubblica. Per dare un'idea della competenza delle giurie, ma anche dello spirito con cui sono stati assegnati i premi basti pensare che tra i membri della sezione Premio Bontà figurava il Sig. Paolucci, che alcuni anni fa salvò una ragazza in un incidente e in quel frangente rimase paralizzato alle gambe. Ora si trova in difficoltà economiche ed è ospite di un istituto religioso ma non ha voluto mancare a questo evento. Nunerose le sezioni in cui si divideva il concorso, premiate in parte nel corso dei tre incontri precedenti a Napoli, Montoro Superiore (AV) e Salerno, in parte nell'ultima cerimonia conclusiva di Roma: narrativa, saggistica, premio bontà, poesia, cinematografia, fotografia, pittura, scultura, musica, narrativa giornalismo, premio pari opportunità. (Nella parte terminale dell'articolo è possibile leggere l'elenco completo dei vincitori).
Hanno partecipato alla serata come componenti della giuria Tommaso Gianquinto, organizzatore degli incontri precedenti; il prof. Pasquale Palma, critico letterario e amico di Totò; Alberto De Marco, organizzatore della serata e delle precedenti edizioni del concorso; il generale Alberto Conforti, comandante del corpo dei carabinieri per la tutela del patrimonio artistico; Elio Fantini, giornalista presso la radio vativana e competente critico d'arte; in qualità di presentatore Angelo Blasetti, anch'egli giornalista ed operatore dell'informazione. Molti gli interventi, a cominciare dal toccante ricordo di Pasquale Palma, nel quale, oltre ai consigli di lavoro che Totò gli ha donato ("un vero attore non recita, parla") ha rammentato degli ammiratori del grande comico giunti alla sua tomba sin dall'Australia per dargli l'arrivederci nell'aldilà. Interessante anche il discorso del generale Conforti, il quale ha sottolineato come l'Italia sia una "potenza culturale" e come questo ci renda degni di essere gli ideali ambasciatori mondiali della pace, così come lo è la comicità di Totò. Nell'intervento conclusivo della serata, Alberto De Marco ha ribadito quanto sia ancora amatissimo il principe de Curtis a trentaquattro anni dalla sua morte sia grazie alla sua comicità che alla generosità: in definitiva dunque grazie alla sua umanità.

La premiazione è stata allietata da alcune esibizioni canore tra cui quelle di Ivano Massullo, del tenore Paolo Vezzella e del Coro polifonico di Ciampino che sotto la direzione del maestro Mario Lupi ha eseguito un programma di celebri canzoni popolari napoletane e romane: Te voglio bene assaje, Santa Lucia, O sole Mio, Canto della sera, Arrivederci a Roma, Malafemmena, Tanto pe' cantà, Torna a Surriento. Tra i tanti premiati ci fa piacere menzionare Maria Rosaria Sangiuolo, Direttore Responsabile di VTSerrvice ad autrice dell'articolo Si ai vertici, no alla violenza per il quale è stata premiata.

Ospiti inattesi ma graditissimi della serata sono stati Christian Ezeh ed Augustine O.Chigbolu, esponenti politici nigeriani del PDP, e miss Sandra, la giovane vincitrice di origine congolese del concorso Miss Africa in Italy 2001, a ricordarci il valore universale della comicità del grande attore scomparso.

 

Nel corso di una manifestazione intitolata al comico napoletano non poteva mancare il lancio di un libro a lui dedicato. Si intitola Fegato qua, fegato là, fegato fritto e baccalà ed è stato scritto dalla figlia Liliana de Curtis. Il titolo riprende una delle tante filastrocche inventate dall'attore in uno dei suoi numerosissimi film e ben si adatta ad un libro di gastronomia che vuole innanzi tutto invitare al buonumore in cucina. Del resto il legame tra il sorriso e il piacere della tavola è un dato assodato: anche un altro immenso attore napoletano. Eduardo De Filippo, aveva la passione per la buona cucina. Le ricette che vi compaiono (tramandate di generazione in generazione in casa de Curtis) sono tutte abbinate ad una celebre battuta di uno dei film di Totò per attinenza all'intera ricetta, al suo titolo o a qualcuno dei suoi ingredienti.

PAOLO AMADIO

SEZIONE

VINCITORE

Saggistica

I° classificato: Edoardo Laureato di Napoli
II° classificato: Simone Riberto di Villanova del Ghebbo (Rovigo)
III° classificato: Giuseppe Silvestro di Portici (NA)

Premio Bontà

I° classificata: Caterina Ferrazza di Roma
II° classificato: Gherardo Cosolo di Roma
III° classificata: Clara Grosso di Roma

Premio speciale Bontà

Ass. Cult. "H Demia" di Villalba di Tivoli

Cinematografia

I° classificata: Vittoria Rossi ex-aequo Scuola Media "M. Piramonti" di Montoro Superiore (AV)
II° classificato: Filippo Prosperi di Roma
III° classificato: Adelmo Togliani di Roma

Scultura

I° classificata: Maria Stifini di Roma
II° classificata: Loredana Rufolo di Salerno
III° classificata: Flora Reale di Termoli

Premio speciale Scultura

Framcesco Scanu di Roma

Fotografia

I° classificata: Maria Izzo di Napoli
II° classificato: principe Agostino Chigi di Roma ex-aequo Irene Polizzi di Roma
III° classificato: Giovanni Potenza di Salerno

Premio Speciale Fotografia

Tiziana Giudici di Roma

Narrativa Verità (libri che denunciano il malcostume politico e sociale)

I° classificato: Sergio Saviane (giornalista e scrittore) Premio alla memoria
II° classificata: Maria Perrone Policicchio di Roma
III° classificata: Melina Mignemi di Roma

Giornalismo

1a classificata:

Maria Rosaria Sangiuolo

di Roma
II° classificata: Rossella Bellinvia di Messina
III° classificata: Manuela Pacelli di Roma

Pittura

I° classificato: Atonio Sabetta di Salerno
II° classficata: Ulrica Gamboni di Roma
III° classificato: Fulvio Laganà di Salerno

Premi speciali Pittura

Italo Cosenza di Vibo Valenzia
Magda Cilione di Battipaglia (Salerno)
Francesca Rodighiaero di Udine
Michele Rega
Gabriella Montanari di Roma

Pari opportunità

Letizia De Bartolomeis di Napoli
Paola Leoni di Cagliari
Stefania Giacomini di RAI 3
cav. Luciana Epifani Magarotto di Roma
Rita D'Alessandro di Roma

Poesia

I° classificata: Bruna Fiumara di Salerno

II° classificata: Rita Genovesi di Avezzano (L'Aquila)

III° classificata: Alessandra Giordano di Napoli

Premi speciali Poesia

Antonio Valicenti
Anita Vestuto di Napoli
Carmen Schiavello di Roma
Cesira Ambrosio di Potenza
Maria Luisa Pesiri
Patrizia Friso di Napoli
Giuseppe Messina di Barcellona
Paola Ambrosiodi Roma
Tiziana Maffezzoni
Iole Chessa Olivares di Roma
Luca Tucci di Roma

Narrativa

I° classificato: Mario De Rossi di Napoli
II° classificata: Loredana Capellazzo
III° classificato: Raffaele Cavaliere di Roma

Premi speciali Narrativa

Luigi Baldassarre
Silvio Minieri
Annamaria Arletti di Napoli

Musica

I° classificato: Silvano Benedetti
II° classificato: Francesco Dilillo
III° classificato: Marco Werba

Premi speciali fuori concorso

Gen. Roberto Conforti (Resp. comando dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale)
Gen. Dante Di Vaja
Aurora Piras (regista di RAI International)

 

HOME

 

QUADRO EVENTI

 

QUADRO GENERALE

 

ARTICOLO PREMIATO

 

Chi è Maria Rosaria Sangiuolo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

scrivi a:
cultura@vtservice.it

03/11/2001

Concorso Internazionale Antonio de Curtis - IV Edizione

di Paolo Amadio

entra

 

11/10/2001
Il pensiero occidentale incontra l'Oriente
di Paolo Amadio
entra

 

26/09/2001
IV edizione del concorso internazionale "Totò"
di Alberto De Marco
entra

 

26/09/2001
Gli esuli ignoranti
Recensione a L'ignoranza di Milan kundera

di Paolo Amadio
entra

 

28/08/2001
Le molte facce della globalizzazione
Recensione a No Logo di Naomi Klein
di Paolo Amadio
entra

 

20/08/2001
Dracula il Vampiro
Un "mostro sacro" dell'horror tra luci e ombre
di Roberto D'Arrigo
entra

 

09/08/2001
L'ombra del Vampiro
Orrori sullo schermo e orrori dietro le quinte
di Roberto D'Arrigo
entra

 

09/08/2001
Ori Taglienti
Accademia della Moda e del Costume
di Roberto D'Arrigo
entra

 

20/07/2001
I mostri della città sommersa
Un B-Movie da non sottovalutare
di Roberto D'Arrigo
entra

 

20/07/2001
AMBASCIATA DEL BRASILE
IN ITALIA

Piazza Navona, Roma
EVENTI CULTURALI
di Maria Rosaria Sangiuolo
entra

 

5/06/2001
IL SANGUE DEL VAMPIRO
Un classico dell'horror da riscoprire

di Roberto D'Arrigo
entra

 

5/05/2001
LA MASCHERA DI CERA
Visioni d'incubo in 3D
di Roberto D'Arrigo
entra

 

 

 

 

Copyright © 2001, Nital S.p.A. | info@nital.it | Privacy